Pomezia - Italien: Seit 1974

Impression aus Pomezia

Die Ursprünge zur Partnerschaft mit Pomezia, einer rund 30 Kilometer südlich von Rom gelegenen Stadt, sind ganz anderer Natur:

Eine Jugendgruppe der Aluminium-Walzwerke fuhr unter der Leitung von Josef Bölle 1969 nach Pomezia, um dort auf dem nahegelegenen Soldatenfriedhof mit über 27.000 Gefallenen-Gräber zu pflegen.

Kontakte entstanden, die am 15. Juni 1974 in einem Partnerschaftsvertrag mündeten.
Im Zuge der sich entwickelnden Freundschaft bildete sich ein Freundeskreis, der es sich unter anderem zur Aufgabe gemacht hat, Gäste aus Pomezia zu empfangen und ihnen hier die gleiche Gastfreundschaft entgegenzubringen wie die Singener sie in Pomezia immer erleben dürfen.

Im Rahmen des 100jährigen Stadtjubiläums der Stadt Singen feierten beide Städte das 25jährige Bestehen ihrer Partnerschaft, im Mai 2004 wurden 30 Jahre Freundschaft groß in Pomezia gefeiert.

Zur Homepage von Pomezia

Ansprechpartner:

Stadtverwaltung Singen 
Alexandra Wolf und Markus Demmer
Tel. +49 (0)7731 85-144 bzw. 85-142
E-Mail gemeinderat@singen.de

I rapporti di amicizia e lo stretto gemellaggio fra Singen e Pomezia
hanno una loro simpatica e significativa storia iniziata più di 25 anni or sono...


Inizialmente, l'elemento che funse da catalizzatore fu il Cimitero Militare Tedesco presente nelle strette vicinanze di Pomezia, dove tuttora si mantiene sempre viva la memoria storica di quei tragici eventi bellici, durante i quali molti valorosi persero la vita. Fu un rapporto che maturò spontaneamente, allorquando, nel lontano 1969, i giovani di Pomezia si mobilitarono in prima persona per aiutare un gruppo di ragazzi di Singen venuti per curare ed abbellire il parco e le croci all'ombra delle quali riposano oltre 27.000 soldati caduti in guerra (molti dei quali definiti sconosciuti in quanto non è stato possibile identificarli). I ragazzi tedeschi, per lo più lavoratori dell'industria Alluminium Walzwerke erano guidati da Josef Bolle, uno dei promotori, qualche anno più tardi, del gemellaggio. Con il passare del tempo
altri giovani di altre nazionalità (francesi, inglesi, norvegesi) vennero
appositamente per visitare e sistemare il Cimitero Militare. Ma con quelli di Singen si era instaurato un rapporto speciale; un rapporto che aveva fatto sì che anche l'ostacolo derivato dalla diversità di lingua fosse praticamente superato. L'affettività e la simpatia fra i ragazzi si andò rafforzando negli anni.

Vi furono così, a cominciare dal 1971, una serie di scambi di visite. Due le tappe preliminari da ricordare: nel 1971 partì da Pomezia alla volta della città tedesca una prima delegazione ufficiale; nel 1973, invece, vennero a Pomezia le massime autorità di Singen, capitanate dal Borgomastro Friedhelm Mohrle, amante della cultura e della lingua italiana. Finalmente il 15 Giugno del 1974 il gemellaggio, siglato a Singen, divenne una realtà a tutti gli effetti. Per festeggiare questo evento a Pomezia si svolse, il 23 settembre 1975, una solenne
cerimonia intimamente sentita da tutta la cittadinanza. Quindi, alla base del gemellaggio fra queste due città vi è stata e vi è tuttora una profonda amicizia. Un ulteriore elemento che ha contribuito ad una buona riuscita del gemellaggio consiste, comunque, nell'affinità strutturale dei due centri:
entrambi hanno una densità abitativa di circa 45 mila persone ed entrambi hanno una economia prevalentemente a carattere commerciale ed industriale.

Con il passare del tempo, a parte l'attenzione che mai è venuta meno, per il Cimitero Militare Tedesco, si sono messe in atto una serie di interessanti iniziative per favorire una ulteriore "osmosi" tra le due città. Per es. nel 1988 - in occasione del 50° anniversario della Fondazione di Pomezia - la cittadinanza di Singen ha partecipato attivamente ai festeggiamenti, organizzando, insieme alla pro loco di Pomezia, una grandissima festa della birra presso il Luna Park di Torvaianica. Si è inoltre cercato di approfondire la conoscenza degli usi e della cultura di chi vive a Pomezia e Singen, coinvolgendo anche le associazioni culturali e favorendo l'ospitalità reciproca di bambini, giovani ed anziani.


Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzerklärung X